NEWS // PIANO ENERGETICO REGIONALE: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LE P.M.I. DELL'EMILIA ROMAGNA

Alcuni Nostri Clienti

01_Benelli.jpg02_Biesse.jpg02a_Rivacold.jpg03_Pedini.jpg04_Spar.jpg05_Schnell.jpg06_Moretti.jpg07_Girolomoni.JPG07a_Marinelli.JPG08_Trevalli.jpg09_Pascucci.jpg10_TVS.jpg11_Eden.jpg12_UNI_Macerata.jpg13_Mibact.jpg14_aams.jpg15_consip.jpg16_Guardia_Finanza.jpg17_prov_RA.jpg18_prov_RN.jpg19_prov_PU.jpg20_prov_MC.jpg21_prov_FM.jpg22_prov_AP.jpg23_comune_Ravenna.jpg24_comune_Cesena.jpg25_comune_Rimini.jpg26_comune_Pesaro.jpg27_comune_Urbino.jpg28_comune_Fano.jpg29_comune_Macerata.jpg30_comune_Fermo.jpg31_uffici_giudiziari.jpg

 

 

 

OBIETTIVI

 

Con delibera di Giunta n. 344 del 20 marzo 2017, la Regione Emilia Romagna dà attuazione al programma regionale di promozione delle diagnosi energetiche e dei sistemi di gestione energia nelle PMI.

 

Il programma regionale contribuisce all’attuazione dell’asse 4 Low carbon economy del Por Fesr 2014-2020 e dell’Asse 3 del Piano energetico regionale.

 

 

BENEFICIARI E INTERVENTI AMMESSI

 

Possono accedere ai contributi le piccole e medie imprese definite ai sensi del Decreto del ministero delle attività produttive 18 aprile 2005.

 

Gli interventi ammessi che devono realizzarsi in un unico sito produttivo sul territorio della Regione Emilia Romagna, sono:

 

• diagnosi energetiche finalizzate alla valutazione del consumo di energia e al risparmio energetico, eseguibili in osservanza dei criteri di cui all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/2014;

 

• adozione di sistemi di gestione energia conformi alle norme ISO 50001, comprensivi di diagnosi energetiche eseguite in osservanza dei criteri di cui all’allegato 2 del D.Lgs. 102/2014.

 

 

CONTRIBUTO

 

Le risorse disponibili ammontano a 2.288.000 euro.

Il contributo è finalizzato a coprire il 50% delle spese ammissibili per la realizzazione di una Diagnosi Energetica o per l’adozione di un Sistema di Gestione dell’Energia.

 


SCADENZE

 

Il bando è a sportello ed è aperto dalle ore 10:00 del 10 aprile 2017.
La scadenza per la presentazione delle domande è tassativamente il 30 giugno 2017, alle ore 17:00.

 


BENEFICI CONSEGUIBILI GRAZIE ALLE DIAGNOSI ENERGETICHE / ADOZIONE SISTEMI DI GESTIONE ENERGIA

 

Scopo della Diagnosi Energetica e dei Sistemi di Gestione dell'Energia è il raggiungimento di una conoscenza approfondita del reale comportamento (e del consumo) energetico di un sistema che usa e consuma energia al fine di individuare le più efficaci modifiche a tale comportamento per migliorare l'efficienza energetica, ridurre i costi, migliorare la sostenibilità ambientale nella scelta e nell’utilizzo delle fonti energetiche e riqualificare, ove necessario, il sistema energetico stesso.

 

Tali obiettivi sono raggiungibili tramite l’utilizzo, tra gli altri, dei seguenti strumenti:

• razionalizzazione dei flussi energetici;

• recupero delle energie disperse;

• individuazione di tecnologie per il risparmio di energia;

• ottimizzazione dei contratti di fornitura energetica;

• gestione dei rischi tecnici ed economici;

• miglioramento delle modalità di conduzione e manutenzione (O&M).

 

La Diagnosi Energetica e i SIstemi di Gestione dell'Energia sono strumenti che devono essere considerati utile alle Aziende per conoscere la situazione ed individuare azioni operative per correggere errori, tenendo presenti i due principali obiettivi: riduzione dei consumi e aumento dell’efficienza energetica, i quali comportano una riduzione di sprechi e costi aziendali.

 

 

I CONSIGLI DI SEA GRUPPO

 

SEA Gruppo consiglia, a tutti coloro che sono interessati al contributo per la realizzazione di Diagnosi Energetiche o all'adozione di Sistemi di Gestione dell'Energia conformi alle norme ISO 50001, di contattarci il prima possibile in quanto tali fondi sono erogabili fino al loro esaurimento e secondo l'ordine cronologico di arrivo delle domande entro il 30 giugno 2017.

 

Ricordiamo che siamo disponibili, senza alun impegno, a formulare l'offerta necessaria per poter completare la domanda di accesso al bando.