NEWS // DIAGNOSI ENERGETICA PER AZIENDE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - D.LGS 102/2014

Alcuni Nostri Clienti

01_Benelli.jpg02_Biesse.jpg02a_Rivacold.jpg03_Pedini.jpg04_Spar.jpg05_Schnell.jpg06_Moretti.jpg07_Girolomoni.JPG07a_Marinelli.JPG08_Trevalli.jpg09_Pascucci.jpg10_TVS.jpg11_Eden.jpg12_UNI_Macerata.jpg13_ISIA_Urbino.jpg14_Accademia_Urbino.JPG15_Mibact.jpg16_aams.jpg17_consip.jpg18_prov_PU.jpg19_prov_RN.jpg20_prov_MC.jpg21_prov_FM.jpg22_prov_RA.jpg23_comune_Pesaro.jpg24_comune_Urbino.jpg25_comune_Macerata.jpg26_comune_Rimini.jpg27_comune_Cesena.jpg29_procura_repubblica.jpg

 

 

 

Le tematiche relative all'energia e all'efficienza energetica acquisiscono importanza crescente in campo europeo e internazionale.
In Italia il Decreto 102/2014 "Efficienza Energetica" ha istituito l'obbligo di Diagnosi Energetica.

 

Sono OBBLIGATE a presentare la Diagnosi Energetica:

  • Le Grandi Imprese (almeno 250 persone occupate, fatturato annuo superiore a 50 milioni di euro, bilancio annuo superiore a 43 milioni di euro).
  • Le Aziende Energivore a forte consumo annuo di energia maggiore di 2,4 GWh.
  • Le Aziende dove il 25% o più del suo Capitale o dei suoi diritti di voto è controllato direttamente o indirettamente da uno o più Enti Pubblici o Organismi Collettivi Pubblici a titolo individuale o congiuntamente.


Sono ESONERATE a presentare la Diagnosi Energetica:

  • Le Aziende che abbiano adottato un Sistema di Gestione conforme: EMAS, ISO 50001, EN ISO 14001 a condizione che il Sistema di Gestione includa un Audit Energetico conforme all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/2014.
  •  Le Pubbliche Amministrazioni.


SANZIONE PECUNIARIA
La sanzione pecuniaria va da un minimo di 4.000 euro a un massimo di 40.000 euro e non esonera dall’obbligo di presentare la Diagnosi Energetica.


COS’È LA DIAGNOSI ENERGETICA
La Diagnosi Energetica è una procedura sistematica il cui scopo è il raggiungimento di una conoscenza approfondita del consumo energetico e del reale comportamento dell’attività degli impianti sottoposti ad esame, al fine di individuare le più efficaci modifiche con cui possono conseguire gli obiettivi di miglioramento dell’efficienza energetica, secondo criteri di sostenibilità ambientale nella scelta e nell’utilizzo delle fonti energetiche e di riduzione dei costi per gli approvvigionamenti energetici.


QUANDO VA PRESENTATA LA DIAGNOSI ENERGETICA
L’impresa è soggetta all’obbligo di diagnosi entro il 5 dicembre dell’anno n-esimo, a decorrere dal 2015.


CHI PUÒ ESEGUIRE LA DIAGNOSI ENERGETICA
Trascorsi 24 mesi dalla data di entrata in vigore del decreto legislativo n°102 del 4 luglio 2014, attuativo della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica in vigore dal 19 luglio 2014 e quindi dal 19 luglio 2016 la Diagnosi Energetica deve essere obbligatoriamente eseguita da Soggetti Certificati secondo la Norma UNI CEI 11339 EGE – Esperti in Gestione dell’Energia di cui dispone ETA Ingegneria, Business Unit di SEA GRUPPO Srl.