NEWS // DECRETO MILLEPROPOGHE CONVERTITO IN LEGGE: LE NOVITÀ CHE RIGUARDANO SALUTE, SICUREZZA E AMBIENTE

Alcuni Nostri Clienti

01_Benelli.jpg02_Biesse.jpg02a_Rivacold.jpg03_Pedini.jpg04_Spar.jpg05_Schnell.jpg06_Moretti.jpg07_Girolomoni.JPG07a_Marinelli.JPG08_Trevalli.jpg09_Pascucci.jpg10_TVS.jpg11_Eden.jpg12_UNI_Macerata.jpg13_Mibact.jpg14_aams.jpg15_consip.jpg16_Guardia_Finanza.jpg17_prov_RA.jpg18_prov_RN.jpg19_prov_PU.jpg20_prov_MC.jpg21_prov_FM.jpg22_prov_AP.jpg23_comune_Ravenna.jpg24_comune_Cesena.jpg25_comune_Rimini.jpg26_comune_Pesaro.jpg27_comune_Urbino.jpg28_comune_Fano.jpg29_comune_Macerata.jpg30_comune_Fermo.jpg31_uffici_giudiziari.jpg

 

 

Il cosiddetto decreto milleproroghe è diventato legge: il 28 febbraio 2017 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 27 febbraio 2017, n. 19 – relativa alla Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244, recante “proroga e definizione di termini. Proroga del termine per l’esercizio di deleghe legislative”.

Il testo è entrato in vigore il 1° marzo 2017.

 

 

RIFIUTI: SISTRI E CONOE

È prorogato fino alla data del subentro nella gestione del servizio da parte del concessionario individuato [...] e comunque non oltre il 31/12/2017 il periodo transitorio del “doppio binario” durante il quale continuano ad applicarsi i tradizionali adempimenti e obblighi “cartacei” della tracciabilità dei rifiuti (formulari, registri e MUD).

In particolare viene stabilito che non vi saranno sanzioni per il mancato utilizzo del sistema SISTRI fino al subentro del nuovo concessionario a cui sarà affidata la gestione e che tale proroga avrà il termine massimo del 31/12/2017.

Resta valido, invece, l’obbligo di adesione e di pagamento della quota annuale per i soggetti obbligati entro il 30/04/2017.

Per i soggetti non obbligati è consigliato effettuare la cancellazione dal SISTRI per essere sicuri di non incorrere in pagamenti.

• Slitta al 1° luglio 2017 il versamento del contributo dovuto al CONOE (Consorzio nazionale di raccolta e trattamento oli e grassi vegetali ed animali esausti). Diviene quindi operativa la nuova disciplina del “contributo ambientale sugli oli e grassi animali e vegetali per uso alimentare” introdotta dall’art. 10, legge n. 154/2016 (c.d. collegato agricolo).

 

 

ANTINCENDIO

Per gli edifici scolastici e i locali adibiti a scuola per i quali, alla data di entrata in vigore del presente decreto non si sia ancora provveduto all’adeguamento alla normativa antincendio, il comma 2 dell’articolo 4 ha previsto che il termine di adeguamento è stabilito al 31 dicembre 2017.

Per gli edifici ed i locali adibiti ad asili nido con oltre 30 persone, In sede di conversione in Legge è stato aggiunto il comma 2 bis all'art.4 del DL Milleproroghe 2016, rinviando sempre al 31 dicembre 2017 il termine per l'adeguamento alle norme anticendio per chi alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto non si sia ancora provveduto all'adeguamento antincendio.

Per le strutture ricettive turistico-alberghiere con oltre venticinque posti letto è prorogata al 31 dicembre 2017 la scadenza prevista dall’articolo 11, comma 1, del decreto-legge 30 dicembre 2013, n. 150 per l’adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi.

Per le attività (enti o privati) già esistenti alla data di pubblicazione del DPR 151 del 01/08/2011, aggiunte da quest’ultimo nel campo di assoggetabilità al controllo dei Vigili del Fuoco (campeggi, villaggi tuistici, club privati, uffici con oltre 300 persone presenti) è prorogato al 7 ottobre 2017 il termine per l’assolvimento degli adempimenti prescritti dagli articoli 3 e 4 (richiesta di valutazione progetto e SCIA ai fini anincendio) del DPR n.151/2011.

 


MACCHINE AGRICOLE: AGGIORNAMENTO DELLA FORMAZIONE

Esclusivamente per il settore agricolo, il comma 2-ter dell’articolo 3 del decreto di conversione prevede che è differito al 31 dicembre 2017 il termine per l’entrata in vigore dell’obbligo dell’abilitazione all’uso delle macchine agricole, concernente l’individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori.

Entro il 31 dicembre 2018 devono essere effettuati i corsi di aggiornamento, di cui al punto 9.4 dell’Allegato A all’Accordo Stato-regioni del 22 febbraio 2012″.

 

 

INAIL

• Sono estese al 2016 le prestazioni del Fondo Inail per le vittime dell’amianto eredi delle persone decedute per esposizione familiare o ambientale.

 

• Dal 1° gennaio 2018 il Libro Unico del Lavoro dovrà essere tenuto, in modalità telematica, presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali.