NEWS // DAL 01/01/2016 MODIFICA DELLE CLASSIFICAZIONI DI PERICOLOSITÀ DI ALCUNE SOSTANZE (CLP)

Alcuni Nostri Clienti

01_Benelli.jpg02_Biesse.jpg02a_Rivacold.jpg03_Pedini.jpg04_Spar.jpg05_Schnell.jpg06_Moretti.jpg07_Girolomoni.JPG07a_Marinelli.JPG08_Trevalli.jpg09_Pascucci.jpg10_TVS.jpg11_Eden.jpg12_UNI_Macerata.jpg13_ISIA_Urbino.jpg14_Accademia_Urbino.JPG15_Mibact.jpg16_aams.jpg17_consip.jpg18_prov_PU.jpg19_prov_RN.jpg20_prov_MC.jpg21_prov_FM.jpg22_prov_RA.jpg23_comune_Pesaro.jpg24_comune_Urbino.jpg25_comune_Macerata.jpg26_comune_Rimini.jpg27_comune_Cesena.jpg29_procura_repubblica.jpg

 

Classificazioni pericolosita sostaze


Il 1° genanio 2016 è entrato in vigore il Regolamento UE n. 605/2014, che modifica il Regolamento UE n. 1272/2008 (cosiddetto regolamento “CLP”).

 

Detto regolamento apporta due novità di estremo interesse per produttori, importatori, rivenditori e utilizzatori di prodotti chimici e/o articoli contenenti prodotti chimici, ovvero la modifica delle classificazioni di pericolosità armonizzate delle sostanze:

  •  FORMALDEIDE in soluzione (presente in colle ureiche), che viene classificato come CANCEROGENO.
  •  STIRENE monomero (spesso presente in vernici, resine), che viene classificato TERATOGENO (danneggia i feti) e OTOTOSSICO.

Pertanto, si raccomanda di richiedere ai propri fornitori le Schede di Sicurezza aggiornate.

 

In particolare, per chi possiede prodotti (miscele) conteneti formaldeide, è necessario:

- redigere il Documento di Valutazione del Rischio Cancerogeno;
- comunicare al Medico Competente l'uso di sostanze cancerogene e teratogene;
- effettuare campionamenti in ambiente di lavoro per verificare le quantità aerodisperse di formaldeide;
- istituire il Registro degli esposti ad agenti cancerogeni spedendone copia all'INAIL e alla ASL;
- informare, formare e addestrare i propri lavoratori sulla presenza di agenti cancerogeni e mutageni e loro utilizzo in sicurezza.

 

Il tuo referente tecnico SEA Gruppo è a completa disposizione per ogni chiarimento o approfondimento tecnico.